Home :: Gite :: Archivio :: Val bartolo e sella del bartolo
Domenica 18 Gennaio 2015
Alpi Carniche Orientalii - Val Bartolo - Camporosso di Tarvisio
[VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 1]
Clicca sull'immagine per vedere la photogallery
[VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 2][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 3][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 4][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 5][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 6][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 7][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 8][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 9][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 10][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 11][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 12][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 13][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 14][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 15][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 16][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 17][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 18][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 19][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 20][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 21][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 22][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 23][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 24][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 25][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 26][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 27][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 28][VAL BARTOLO E SELLA DEL BARTOLO - 29]

Per partecipare alle gite è necessario iscriversi presso la segreteria della sezione il martedì o venerdì sera dalle ore 21.00 alle ore 22.00.

Per questa gita le iscrizioni sono aperte:
martedì 13 o venerdì 16 gennaio.

Vedi il regolamento gite.

ESCURSIONE CON LE CISAPOLE

Avvicinamento: dalla sede CAI di San Vito, via Dignano e Gemona proseguiamo per Tarvisio. Giunti a Camporosso si continua fino alla rotonda dove si gira a sinistra e si imbocca Via Genziana, si supera il sottopasso dell'ex ferrovia, si gira subito a destra. Si prosegue per circa 300 metri fino alla Trattoria/Pizzeria Benito, nei cui pressi si può cercare parcheggio per l'auto.

Descrizione del percorso: ci incamminiamo lungo la strada asfaltata e, aggirato l'edificio della Pizzeria, nei pressi di un ponticello sul Rio Bartolo, imbocchiamo la piccola stradina asfaltata che s'inoltra in Val Bartolo (indicazione).
La comoda stradina ci fa inoltrare nella stretta valle seguendo il corso del torrente e costeggiando alcune scoscese pareti rocciose. La strada segue il corso del Rio Bartolo attraversandolo più volte mediante ponticelli e ad ogni cambio di direzione ci regala splendidi scorci panoramici e giochi di luce sulla neve.

Dopo circa un'ora, in prossimità del cartello che indica il divieto di accesso e quindi l'inizio della strada di servizio forestale, la valle pian piano si allarga e le pareti rocciose lasciano il posto ad un bel bosco di abeti e poi a vaste radure che con la neve sembra un immenso mare bianco interrotto di tanto in tanto da bellissime piccole baite in stile alpino (mt. 1070).

Proseguiamo ancora lungo la comoda pista forestale giungendo al fondo della vallata dove i vasti prati lasciano il posto ad un bel bosco (ore 2 dalla partenza). Qui troviamo un bivio e svoltiamo a dx per Sella Bartolo.

Per circa 20 minuti la pendenza del percorso è più ripida poichè la strada forestale sale in modo deciso in un rado bosco di abeti e faggi fino a giungere a Sella Bartolo (ore 2,20 dalla partenza, mt. 1175).

La Sella Bartolo è posta esattamente sul confine tra Italia ed Austria ma non è molto panoramica. La vista, sopra il bosco, ci regala un ottimo punto di vista verso ovest sul Monte Acomizza e verso sud, più lontano, sul gruppo dello Jof Fuart.

La discesa avviene per il medesimo itinerario seguito all'andata, ed in un'ora e 20 minuti siamo di nuovo alle auto.

Cartografia: FoglioTabacco n. 19
Dislivello: mt. 375
Tempo di percorrenza: ore 4.00 circa (tra andata e ritorno)
Difficoltà: EAI
Equipaggiamento: Ciaspole, bastoncini, guanti ecc.
Partenza: Ore 7.00 dalla sede cai di S. Vito

Capigita: Edi Bottosso, Ezio Campagnolo e Gianfranco Brusutti

NOTA: escursione molto semplice e rilassante con bellissima ambientazione tra le baite ed i prati bianchi di soffice neve. La lunghezza dell'itinerario che, tra andata e ritorno, ammonta a 12,5 km, richiede un discreto impegno fisico.

N.B. I capigita, si riservano la facoltà di apportare modifiche al programma qualora le condizioni di innevamento, meteorologiche od imprevisti lo richiedessero.