Home :: Gite :: Archivio :: Monte dosaip
Domenica 09 Ottobre 2016
Prealpi Carniche - Dolomiti Friulane - Clat
[MONTE DOSAIP - 1]
Clicca sull'immagine per vedere la photogallery

Per partecipare alle gite è necessario iscriversi presso la segreteria della sezione il martedì o venerdì dalle ore 21.00 alle ore 22.00.

Per questa gita le iscrizioni sono aperte il martedì e venerdi che la precedono

Nota: questa gita programmata per il 2 ottobre, causa previsioni meteo avverse è stata rinviata al 9 ottobre.

Il Monte Dosaip (m. 2062) è collocato al margine orientale del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane e fa parte del gruppo Caserine - Cornaget. Presenta ripidi fianchi erbosi a NE, mentre gli altri lati sono caratterizzati da una fascia rocciosa che sorge da altissimi, ripidi e scoscesi fianchi.
La sua cresta meridionale, molto lunga, parte dal Monte Pinzat e giunge fino a Forcella Clautana, mentre quella settentrionale, più breve, termina a Forc. Caserata. La sua cresta racchiude un bellissimo acrocoro prativo, chiamato Cadin del Dosaip che si attraversa durante la salita.

Si parte a piedi dal parcheggio di Pian de Cea (m. 914) e si attraversano lungamente le Grave de Giere seguendo una pista battuta su ghiaie (segnavia CAI 376), fino a giungere a Casera Podestine (m. 1024 - ore 0,50). Si imbocca il Ciol de Soraus e poco dopo lo si attraversa per seguire il sentiero CAI 398 che conduce a Casera Caserata (m. 1479 m - ore 1,50).
Da qui ci si porta a Forcella Caserata (m. 1505) dove si abbandona il sentiero CAI per seguire una traccia ben marcata, ma priva di segnavia, che sale verso Sud, fino a giungere ai ruderi di Casera Dosaip (m. 1743); si prosegue ora per prati seguendo degli ometti di sassi, fino a raggiungere la spalla del Cadin del Dosaip e vi ci si addentra in un punto ben segnalato da grandi ometti. Senza perdere molto dislivello, si traversa lungamente alla base delle pareti della Costa de Pu, puntando al canale a destra della cima principale, il quale va faticosamente risalito tra ghiaie e grossi massi. Si giunge in cresta, e da qui, a sinistra, in breve si arriva in vetta (m. 2062 - ore 3,30 totali).

La discesa avviene lungo il percorso di salita, in circa 3,00 ore.

Accesso in auto: giunti a Claut si attraversa l'abitato e ci si addentra nell'alta Val Cellina, si supera l'abitato di Lesis e proseguendo lungo la stradina si giunge al parcheggio del Pian de Cea dove si lasciano le auto.

Dislivello in salita: m. 1150
Difficoltà: E
Equipaggiamento: normale da montagna
Trasporto: mezzi propri 

Nota: percorso segnalato fino a Casera Caserata; dopo di che traccia senza segnavia ma priva di difficoltà tecniche.

Capigita: Jacopo Verardo - Matteo Basso

NOTA: questa gita era stata programmata per il 16 ottobre.