Home :: Gite :: Monte casale dalla val di fanes - m. 2894
Da Sabato 03 Marzo a Domenica 04 Marzo 2018
Dolomiti di Fanes - Sennes - Braies
[MONTE CASALE DALLA VAL DI FANES - m. 2894 - 1]
Clicca sull'immagine per vedere la photogallery

Per partecipare alle gite è necessario iscriversi presso i Capigita o la segreteria della sezione il martedì o venerdì dalle ore 21.00 alle ore 22.00.

PER QUESTA GITA LE ISCRIZIONI SI CHIUDONO MARTEDÌ 30 GENNAIO 2018.

I Capigita si riservano la facoltà di apportare modifiche a quanto programmato qualora le condizioni meteo o lo stato del manto nevoso lo richiedessero.

ESCURSIONE PER SCI ALPINISTI e CIASPOLATORI

Nelle Dolomiti questa è un'area da sogno, composta da cattedrali di roccia dalle pareti rosate, da guglie che si slanciano verso il cielo, ma anche da dolci pendii. Quando l'incantesimo della neve ricopre l'altipiano e assume ancora di più l'aspetto di un ambiente fatato, il Gruppo del Fanes invita a compiere bellissime salite sia con gli sci che con le ciaspole.

Le mete per questa gita;
Sabato: da Pederù, salita a Forcella Camin e poi al Rifugio Fanes dove si pernotterà;
Domenica: Bivacco della Pace e Monte Casale.

La gita sarà divisa in due gruppi: Sci alpinisti e Ciaspolatori.

Programma
Sabato: partenza dalla sede del CAI alle ore 5:30 e ritrovo al Rifugio Pederù (m. 1548). Ore 9:30 partenza dei due gruppi per la salita del Vallone di Rudo che porta ai piani di Lé Piciodel (m. 1819). Qui parte la salita a Forcella Camin (m. 2395) con esposizione nord, che offre spesso buona neve polverosa per la discesa. Chi non desidera salire alla forcella può proseguire direttamente verso il Rifugio Fanes (m. 2060), seguendo la buona traccia del gatto delle nevi.

Tempo di salita: 2 ore per la diretta al rifugio; 4-5 ore con deviazione a forcella Camin.

Pernottamento al rifugio in camerata con trattamento di mezza pensione. Necessaria dotazione di sacco lenzuolo, asciugamani e ciabatte. I bagni, in comune, sono dotati di acqua calda.

Domenica: colazione ore 7:00 e partenza ore 8:00; si sale verso il passo Limo (m. 2174), la malga Fanes Grande (m. 2102), e quindi al Vallon Bianco che, con costante esposizione nord, porta alle ultime balze sotto il monte Castello dove si trova il Bivacco della Pace (m. 2760), (questo sarà il punto di arrivo dei ciaspolatori, non attrezzati con ramponi e piccozza).
Ciaspolatori con attrezzatura per il “ripido” e scialpinisti proseguiranno fino alla vetta del Monte Casale (m. 2894), semprechè le condizioni del manto nevoso offranno sufficiente sicurezza.

Tempo di ascensione: 4-5 ore.

La discesa avverrà percorrendo a ritroso il Vallon Bianco, Passo di Limo, Malga di Fanes Piccola. Qui sosta e ritrovo al Rifugio Fanes prima della discesa finale a Pederù.

Difficoltà:
- per i ciaspolatori: EAI + attitudine all'escursionismo invernale per persone con buon allenamento;
- per gli scialpinisti: MS (BS per Forcella Camin e la parte finale del Monte Casale);

N.B. Il percorso, non è esposto alla caduta di valanghe abituali. Vanno percorsi con attenzione le parti finali delle ascensioni e i traversi prima di malga Fanes Grande.

Dislivello: dal Rif. Pederù al Rif. Fanes, m. 510; (+ m. 340 con deviazione alla Forc. Camin); dal Rif. Fanes al biv. della Pace, m. 700, al M. Casale, m. 840

Equipaggiamento: scialpinismo completa (ARTVa, pala e sonda) idem per i ciaspolatori

Trasporto: mezzi propri

Capigita: Roberto Bortolussi, Ennio Duz e Frediano Leonarduzzi per il gruppo scialpinismo, Zefferino Doimo per i ciaspolatori

Costo previsto per il pernottamento in rifugio con trattamento di mezza pensione € 52,00 (portarsi sacco lenzuolo,asciugamani e ciabatte). Caparra di € 20,00 da versare al momento dell’iscrizione e comunque entro  martedì 30 gennaio 2018.