Home :: Gite :: Libri de san daniel e monte borgÁ - m. 2228
Domenica 10 Giugno 2018
Dolomiti Friulane - Erto e Casso (PN)
[LIBRI DE SAN DANIEL e MONTE BORGÁ - m. 2228 - 1]
Clicca sull'immagine per vedere la photogallery

Per partecipare alle gite è necessario iscriversi presso i Capigita o la segreteria della sezione il martedì o venerdì dalle ore 21.00 alle ore 22.00.

Per questa gita le iscrizioni sono aperte il martedì e venerdì che la precedono.

Bella escursione che consente di ammirare conformazioni rocciose uniche nel suo genere come i Libri de San Daniel e uno splendido panorama a 360°; proprio di fronte si potrà vedere la grande EMME creata dalla frana del Monte Toc. Gita un po’ impegnativa che richiede buon allenamento per il dislivello e passo sicuro su alcuni tratti del percorso.

Tra le case del paese di Casso si trova l’indicazione per il Monte Borgà e quindi si imbocca il sentiero racchiuso tra due muretti a secco. Poco oltre il sentiero svolta pian piano verso ovest passando per alcune radure e poi dentro un bel bosco di faggio, al termine del quale risale con pendenza costante sino ad un traverso su di un ghiaione che si affaccia sulla valle del Piave, dopodichè svolta verso destra su di una larga ma esposta cengia che consente l'accesso al Pra de Salta. Qui bel panorama sul M. Toc e le cime dell’Alpago.

Proseguendo sul Pra de Salta il percorso segue una flebile traccia su prato, poi si dirige a NE verso Forcella Piave, dalla quale scende su un tratto detrititico e va ad aggirare uno sperone roccioso e poi risale in forte pendenza le pendici del Monte Piave, reggiunge una selletta e quindi il pianoro dove si trovano i famosi Libri di San Daniel; qui una meritata sosta.

Il sentiero ora procede verso est percorrendo il panoramico filo di cresta che passa poco sotto al Monte Sterpezza e poi conduce alla cima del Monte Borgà. Magnifico il panorama a 360° che invita ad una ulteriore sosta per ammirare le numerosissime montagne che circondano questa vetta.

La discesa per Erto scende su di un bel prato sino ai ruderi di Casera Borgà, la oltrepassa per proseguire fino ad incrociare il sentiero CAI 381 per Forcella Borgà e il Monte Buscada. Il percorso, ora più facile e ben marcato, scende fino a quota  1065 m. dove incontra le indicazioni per il Truoi dal Sciarbon. Continuando su questo che va decisamente verso ovest, dapprima con un tratto nel bosco e poi con alcuni tornanti traversa in direzione di Casso. Nel tratto finale il Truoi diventa più comodo, passando accanto ad un vecchio casolare in rovina, attraversando un torrente e poi nel tratto finale costeggiando dei muretti a secco sino al paese di Casso.

Accesso: giunti a Montereale si continua sulla SR251 fino a superare Erto. Dopo circa 3 Km una indicazione per Casso ci fa imboccare una strada sulla dx che con una serie di tornanti ci porta a raggiungere il bel borgo dove si parcheggia l’auto.

Difficoltà: EE
Dislivello complessivo: m. 1400
Tempi indicativi di percorrenza: ore 8:00
Equipaggiamento: normale da escursione
Trasporto: mezzi propri

Capigita: E. Campagnolo