Home :: Gite :: Archivio :: Gran paradiso
Da Sabato 26 Luglio a Domenica 27 Luglio 2014
Alpi Graie tra Val D'Aosta e Piemonte
[GRAN PARADISO - 1]
Clicca sull'immagine per vedere la photogallery

Per partecipare alle gite è necessario iscriversi presso la segreteria della sezione aperta di martedì e venerdì dalle ore 21.00 alle 22.00.

Per iscrizioni: entro venerdì 11 luglio 2014 o fino ad esaurimento dei posti.

Massimo 25 posti - Caparra € 50,00.
Le iscrizioni si intendono formalizzate solo previo versamento della quota di iscrizione.

GRAN PARADISO - mt. 4061

Questa straordinaria cima si trova sul versante meridionale delle Alpi Graie e risulta essere la più alta tra i "4000" interamente in territorio Italiano. La relativa facilità della via Normale (1a salita nel 1860), unita al notevole panorama che si gode dalla sua vetta, ne fanno una delle mete più frequentate dell’arco Alpino.
Il Gran Paradiso si trova all’interno dell’omonimo Parco Nazionale, che fu il 1° parco istituito in Italia, ancora nel lontano 1922; già nel 1821 il Re Carlo Felice di Savoia, a seguito della drastica riduzione del n° di stambecchi, decise di proibirne la caccia e nel 1856 il Re Vittorio Emanuele II° costituì in quelle valli una “Riserva di caccia Reale”.
Insomma un ambiente straordinario ricco di storia recente e passata ed importantissimo dal punto di vista naturalistico/faunistico.


Accesso: Val D’Aosta – Valsavarenche - loc. Pont, m. 1960 – Rif. Vittorio Emanuele, m. 2732 – Ghiacciaio della Tribolazione – vetta del Gran Paradiso, m. 4061.

Versante di salita: SW, cartografia: Kompass n. 86 - Gran Paradiso - scala 1:50.000
Dislivello 1° g.: m. 800 (al rifugio V. Emanuele - m. 2732)
Dislivello 2° g.: m. 1400 (alla cima Gran Paradiso m. 4061)
Difficoltà: (Alpinistica) EEA – AG – F+
Equipaggiamento: da alta montagna con attrezzatura (contattare i referenti dell’ascensione)
Trasporto: pullman
Capigita: Dario Travanut (Sez. S.Vito) - Antonio Sovran (Sez. Spilimbergo)

N.B.: l’elevata quota e la lunghezza del percorso richiede ottimo allenamento e padronanza nel procedere in ghiacciaio con le adeguate e necessarie attrezzature.