Home :: Gite :: Forra del torrente chiarsÒ - las callas
Domenica 06 Maggio 2018
Alpi Carniche - Paularo
[FORRA DEL TORRENTE CHIARSÒ - LAS CALLAS - 1]
Clicca sull'immagine per vedere la photogallery

Per partecipare alle gite è necessario iscriversi presso i Capigita o la segreteria della sezione il martedì o venerdì dalle ore 21.00 alle ore 22.00.

Per questa gita le iscrizioni sono aperte il martedì e venerdì che la precedono.

LA FORRA DEL CHIARSÒ DA PAULARO A LAS CALLAS

Questa escursione permette di visitare la suggestiva forra De Las Callas lungo il torrente Chiarsò in comune di Paularo, percorrendo un camminamento artificiale che ci permette di osservare un grandioso esempio di erosione fluviale con pareti calcaree alte quasi 200 m.

In corrispondenza della forra, negli anni ’50, erano stati realizzati i lavori, poi interrotti, per la realizzazione di una diga. Per questo motivo venne scavato il sentiero che oggi ci consente di percorrere, senza eccessive difficoltà, il tratto più impervio del fondovalle, che molto tempo fa era usato dai boscaioli del luogo, quale via fluviale per il trasporto a valle del legname.

L’escursione comincia a Villamezzo, frazione di Paularo, dove ha inizio il sent. CAI n. 442 (m. 665), che nella prima parte passa lungo alcune radure e successivamente diventa comoda pista per poi ridiventare sentiero. Procedendo si percorrono alcuni tratti  sopraelevati e scavati nella roccia fino ad arrivare ad un bivio dove si scen a Dx verso la passarella metallica del ponte Fuset (m. 841) che ci permette di attraversare la forra e spostarci sulla sinistra del torrente Chiarsò. Si scende ora fino al greto del torrente per poi risalire e percorrere il camminamento scavato nella roccia che percorre il tratto più suggestivo della forra. Il camminamento risulta sufficientemente largo ma richiede attenzione essendo esposto e parzialmente attrezzzato.

Alla fine del camminamento il sentiero piega a Dx e prende a salire fino a congiungersi alla strada asfaltata che da Pualro sale a Cason di Lanza e all’osteria Da Nelut (m. 1102). Nei pressi dell’osteria si ritrova il sent. 442 che ci riporta al ponte Fuset e a Villamezzo.

Difficoltà: EE
Dislivello complessivo: m. 600
Tempi idicativi di percorrenza: 5 ore
Equipaggiamento: normale da escursione
Trasporto: mezzi propri

Capigita: Ezio Campagnolo, Paolo De Bortoli, Petra Klozner