Home :: Gite :: Archivio :: Casera caal e monte plagne
Domenica 13 Dicembre 2015
Parco delle Prealpi Giulie – Uccea
[CASERA CAAL E MONTE PLAGNE - 1]
Clicca sull'immagine per vedere la photogallery
[CASERA CAAL E MONTE PLAGNE - 2]

Per partecipare alle gite è necessario iscriversi presso la segreteria della sezione aperta il martedì e venerdì dalle ore 21.00 alle 22.00.

Per questa gita le iscrizioni sono aperte:
martedì 8 e venerdì 11 dicembre.

Vedi il regolamente gite sociali.

CASERA CAAL – m. 1208 - MONTE PLAGNE – m. 1663
Parco delle Prealpi Giulie – Uccea
Ciaspolada 

La lunga e verde cresta spartiacque che divide la Val Resia dalla Valle di Uccea ha numerose e panoramiche elevazioni; una di queste è il Monte Plagne (m. 1663), in vetta al quale si può giungere per buon sentiero partendo da Uccea, passando per la bella Casera Caal (m.1208) recentemente ricostruita per opera del Parco delle Prealpi Giulie.

Avvicinamento:
Da Tarcento si percorre l’Alta valle del Torre e oltrepassato il Passo di Tanamea si arriva ad Uccea. Parcheggio vicino al cimitero (m 630).

Salita:
Si segue il sentiero CAI n. 733 che sale attraversando alcuni nuclei di case in rovina. Lunghi filari di enormi faggi si snodano da un gruppo di case al successivo, attraversando un pendio che, una volta tenuto a pascolo, è ora ricoperto da alberelli.
Con una serie di tornanti si raggiunge la dorsale ovest del monte Caal, a quota m. 1200, da cui si vede la casera; ora il sentiero prosegue quasi pianeggiante fino a raggiungere Casera Caal (quota 1208 m).
Il ricovero, situato alle pendici del monte Banöra, è stato inaugurato nell'estate 2009 e ha una dotazione essenziale ma completa composta di panca con tavolo, cucina economica.

A seconda delle condizioni di innevamento, dal ricovero si può proseguire con due possibili varianti:

1: Proseguendo per prati si può raggiungere rapidamente la cima del monte Caal (m 1297) da cui si gode un ampio panorama.

2: Dal ricovero si prosegue in costa lungo il sentiero CAI n.733 e si arriva al bivio con il sentiero CAI n. 731 e da qui, a destra, in breve alla cima del Monte Plagne (m 1663); ampio panorama sulla val Resia e Canin.

Discesa:
Percorrendo a ritroso il percorso di salita.

Difficoltà: EAI
Dislivello: 580 + 455
Equipaggiamento: da montagna in inverno + bastoncini, ghette e ciaspole
Trasporto: mezzi propri
Capigita: Gino Nadalin – Diego Verardo