Home :: Gite :: Archivio :: Bait de folega - m. 1547
Domenica 15 Marzo 2015
Gruppo del San Sebastiano e Tamer - La Valle Agordina
[BAIT DE FOLEGA - m. 1547 - 1]
Clicca sull'immagine per vedere la photogallery


Per partecipare alle gite è necessario iscriversi presso la segreteria della sezione aperta il martedì e venerdì dalle ore 21.00 alle 22.00.

Per questa gita le iscrizioni sono aperte:
martedì 10 e venerdì 13 marzo.

Vedi il regolamente gite sociali.

CIASPOLADA, in collaborazione con la sezione CAI di Codroipo -

Bella e ospitale baita che sorge ai margini di un’ampia e bucolica conca prativa.
Da Belluno si segue la SR 203 in direzione Agordo e poco prima di giungervi si svolta a Dx verso La Valle Agordina da dove si arriva alla frazione di Conaggia (m. 820) e si parcheggiano le auto.
Qui ha inizio una strada sterrata con segnavia 542 che si inoltra in leggera salita lungo la valle del Torrente Bordina. Si va ad attraversare un paio di ponticelli portandosi sulla versante sinistro della valle (a circa 900 m.).
Dopo un altro breve tratto la strada si impenna e comincia a risalire con ripidi tornanti la Val de le Pontesie. Il panorama intanto si apre sulla conca di Agordo e su Agner, Pale di San Lucano, Pale di San Martino e Moiazza oltre che sui soprastanti Castello di Moschesin e Tamer.
Dopo una serie di tornanti si arriva al capitello della Madonna de S'ciar (m. 1185- bivio per Forc. Folega), si prosegue lungo la strada che dopo aver attraversato il Valin d'Ortigas giunge a un bivio (m. 1350). Qui si seguono le segnalazioni per forcella Folega svoltando a destra su una mulattiera che ben presto si porta in una zona aperta e molto panoramica verso la conca agordina. Dopo aver incrociato il sentiero proveniente da casera La Foca, che seguiremo al rientro, si giunge a Forc. Folega (m. 1547) che introduce alla stupenda conca prativa dove sorge il Bait di Folega (m. 1547) che si raggiunge dopo un breve tratto a saliscendi.
Discesa: si ritorna sui propri passi sino al bivio vicino a Forcella Folega dove si prende a destra il sentiero che rimanendo pressochè in quota sul versante settentrionale del monte Valaraz porta alla Casera la Foca (m. 1459), posta in una panoramica radura con vista sulla conca agordina.
Si scende ora lungo la strada con segnavia 542 che ci condurrà a Conaggia.

Dislivello: m. 750
Difficoltà: EAI
Tempi indicativi di salita: ore 2.15'
Equipaggiamento: scarponi, ghette, bastoncini, ciaspole e abbigliamento invernale
Trasporto: mezzi propri

Cartina: Tabacco Fg. 025

N.B. i Capigita si riservano la facoltà di apportare modifiche al programma qualora le condizioni di innevamento, meteorologiche od imprevisti lo richiedessero.