Home :: Gite :: Archivio :: Anello del monte cavallino
Domenica 28 Agosto 2016
Alpi Carniche Orientali - Val Digon - Comelico Superiore
[ANELLO DEL MONTE CAVALLINO - 1]
Clicca sull'immagine per vedere la photogallery

Per partecipare alle gite è necessario iscriversi presso la segreteria della sezione il martedì o venerdì dalle ore 21.00 alle ore 22.00.

Per questa gita le iscrizioni sono aperte il martedì o venerdi che la precedono.

Il Monte Cavallino (m. 2689 - in tedesco Große Kinigat) si eleva sulla lunga Catena Carnica Principale lungo il confine tra l'Italia e l'Austria. Dal versante italiano si trova sopra l'abitato di Comelico Superiore; da quello austriaco sopra Kartitsch. Rappresenta la massima elevazione nel settore occidentale della Cresta Carnica compresa tra il Monte Elmo e il Monte Peralba.
Data la quota elevata e la sua privilegiata ubicazione, offre un grandioso panorama che dalle Dolomiti spazia fino ai Tauri, alle Alpi del Gail, alle Caravanche e al resto delle Alpi Carniche. Inoltre numerosi sono i resti bellici della Grande Guerra disseminati sui fianchi e sul pianoro nord.

Il percorso inizia a Casera Silvella (m. 1827) e sale a quota 2068 m. dove si innesta sul sentiero CAI n° 146 che si segue verso est e ci porta a Casera Rigoiéto (m. 2080) e prosegue sotto le pareti della Pala di Ciuzes, va ad attraversare un circo ghiaioso e alcune postazioni belliche, poi svolta adestra e raggiunge il panoramico crinale erboso che discende dalla cima del Cavallino. Si sale fino all’inizio di un tratto esposto e attrezzato con funi metalliche che si supera indossando imbraco e casco e, raggiunta la Forcella Pala di Ciuzes, si procede raggiungendo in breve il pianoro sommitale (m. 2689)  e la vetta con la croce Europa, eretta nel 1978 e sin da allora simbolo di pace fra i popoli.
L’anello si conclude con la discesa lungo il sentiero n° 145 che ci porterà alla Casera Pian Formaggio (m. 1802) e su comoda forestale attraverso il bosco si tornerà alle auto.

Avvicinamento in auto: Da Santo Stefano di Cadore (BL) si segue la SS52 Carnica in direzione del Passo di Monte Croce Comelico, giunti a Sega Digon si svolta a destra addentrandosi in Val Digon, si passa accanto alla Cappella ai Caduti di Cima Vallona, morti a causa di un attentato terroristico il 25 giugno del 1967 e si prosegue fino a Casera Silvella (m. 1827) dove si parcheggiano le auto.

Dislivello: m. 1100
Difficoltà: EEA
Equipaggiamento: da escursione in alta montagna con casco, imbraco e kit da ferrata.
Trasporto: mezzi propri 

Capigita percorso: Giorgio Maddalena - Chiara Fontana