Home :: Gite :: Archivio :: Alpi apuane - monte altissimo
Da Sabato 15 Giugno a Domenica 16 Giugno 2013
Gita in collaborazione con il CAI di Parma
[ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 1]
Clicca sull'immagine per vedere la photogallery
[ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 2][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 3][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 4][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 5][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 6][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 7][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 8][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 9][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 10][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 11][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 12][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 13][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 14][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 15][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 16][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 17][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 18][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 19][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 20][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 21][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 22][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 23][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 24][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 25][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 26][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 27][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 28][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 29][ALPI APUANE - MONTE ALTISSIMO - 30]

Iscrizioni: da venerdì 17 a venerdì 31 maggio o fino ad esaurimento dei posti disponibili

Per partecipare iscriversi presso la segreteria della sezione, il martedì o venerdì dalle ore 21:00 alle ore 22:00

Le Alpi Apuane saranno il meraviglioso e particolare scenario di questa gita è sarà l’ennesima e gradita occasione per reincontrarci con gli amici del CAI di Parma.

Le Apuane sono una catena montuosa situata nel Nord della Toscana, fra i fiumi Magra e Serchio che declina a sud-ovest con la Riviera Apuana e la Versilia e a nord-est con le valli di Lunigiana e Garfagnana. Esse sono conosciute nel mondo soprattutto per i pregiati marmi che ne vengono estratti, dai quali anche Michelangelo scolpì le sue migliori opere.

Il paesaggio delle Apuane si nota anche da lontano, e non solo per lo stacco di colore rispetto alle grigie pareti rocciose o il manto dei boschi, quanto per i “ravaneti” cioè grandi ghiaioni artificiali di detriti marmorei che scendono giù a valle facendoli somigliare a colate di neve. Durante la nostra escursione potremo apprezzare il duro lavoro fatto dagli uomini per estrarre il prezioso blocco. Percorreremo i difficili sentieri che gli stessi cavatori percorrevano per raggiungere i luoghi di cava. Vedremo infine anche le famose “vie di lizza” utilizzate appunto per portare il masso a valle mediante l'uso di tecniche di trasporto raffinate e complesse.

RELAZIONE FORNITA DAL CAI DI PARMA:

Alpi Apuane
M.Altissimo m. 1589 - Cava dei Colonnoni
Un’escursione impegnativa in un ambiente spettacolare
e di interesse storico-minerario

L'escursione inizierà dalla moderna strada marmifera, poco oltre l'incrocio con Azzano (antico paese di cavatori e lizzatori). Dalla località "la Polla" la strada sale con ampi tornanti fino alla cava "Mossa", interessante e spettacolare intaglio nel fianco della montagna, con evidenze dei metodi di coltivazione a filo elicoidale e diamantato.
Proseguendo sulla strada si incrociano i vecchi sentieri e le antiche “vie di lizza”, dalle quali venivano calati, con un sistema di funi ed ancoraggi, i blocchi di marmo estratti. Qualche metro di facili roccette ci porterà a percorrerne una delle meglio conservate, con ancora diversi “piri” in legno e in marmo.
Raggiungeremo quindi la “Cava dei Colonnoni", con ancora diversi blocchi in posto e, ben visibili, i resti dell'impressionante ed aereo "Sentiero dei tavoloni", che la collegava alla famosa “cava della Tacca Bianca" (non visitabile in quanto attiva ed interdetta dai Concessionari).
Percorsa un'altra via di lizza verso la “cava Tela" e superati i resti, per tracce di sentiero risaliremo il ripidissimo versante SW dell'Altissimo, interamente in marmo, per guadagnare il passo dell'Orso da dove, per facile cresta, tra vecchie postazioni militari raggiungeremo la vetta del Monte; da qui la vista spazia dal golfo della Spezia alla Versilia e comprende l’intero sviluppo della catena apuana.
La discesa percorrerà l’aerea cresta W, a tratti affilata con qualche passaggio esposto e di roccette in discesa, da scendere con attenzione.
Giunti al passo degli Uncini discenderemo il versante S, grazie ad un antico sentiero a mezza costa scavato dai cavatori talora molto stretto ed esposto e che richiede passo sicuro ed assenza totale di vertigini, in un punto facilitato da un cavo fisso. Tale sentiero ritorna alla cava dei Colonnoni e quindi, scendendo l’ormai nota via di lizza, recupereremo la strada marmifera moderna, che ci riporterà a fondo valle.
Durante l'escursione ci soffermeremo sulla genesi dei marmi apuani e sulla loro millenaria estrazione nelle storiche cave in zona, fra archeologia mineraria e famosi scultori.

Difficoltà: EE
Dislivello: 1074 m.
Tempi di percorrenza: 7 ore
Capigita: Accompagnatori del CAI di Parma e Leonarduzzi Frediano coordinatore per la nostra sezione

Trasporto: corriera